Specialista in Ortopedia e Traumatologia  - Master Universitario in "Patologia degenerativa del ginocchio"
La Protesi Monocompartimentale di Ginocchio



gonartrosi, milano, lombardia, bari, Humanitas
protesi monocompartimentaleLa protesi monocompartimentale di ginocchio (anche detta "mini protesi" o "protesi parziale")  è indicata per i pazienti che non hanno un’artrosi globale del ginocchio, ma limitata in una zona specifica del ginocchio (comparto mediale, laterale o femoro-rotuleo). In questi casi solo una parte dell’articolazione viene sostituita, mediante un’incisione chirurgica più piccola di quella normalmente utilizzata per una protesi totale
I legamenti, la cartilagine e l'osso sano degli altri compartimenti del ginocchio non vengono toccati, ed naturalmente anche il movimento del ginocchio con protesi parziale sarà più fisiologico rispetto a quello con protesi totale.
Proprio per questo motivo spesso i pazienti a cui è stata impiantata una protesi parziale in un ginocchio, ed una protesi totale nell'altro, riferiscono di sentire il ginocchio con la protesi parziale "più naturale".


gonartrosi
Rispetto all'artroprotesi totale di ginocchio, la protesi monocompartimentale presenta diversi, indiscutibili vantaggi

  • Preservazione di entrambi i legamenti crociati; ciò consente di ottenere una cinematica postoperatoria pressochè normale del ginocchio. 
  • Minor dolore post-operatorio e minor utilizzo di antidolorifici.
  • Minor perdita ematica.
  • Minori tempi chirurgici di esecuzione (mediamente 30-40 minuti).
  • Riabilitazione più rapida.
  • Preservazione dell'articolazione femoro-rotulea e del compartimento opposto a quello affetto. In teoria questo rende più facile la revisione qualora questa dovesse rendersi necessaria.
  • Precoce ritorno alle normali attività della vita quotidiana e all’attività lavorativa, nonchè ripresa anche di una certa attività sportiva.

La protesi monocompartimentale non ha goduto di particolare popolarità fino a pochi anni fa, e ancora oggi sono pochi in Italia i chirurghi che la eseguono di routine.


protesi ginocchio
Caratteristiche dell'intervento
La maggior parte dei Chirurghi del Ginocchio considera l'opzione "protesi monocompartimentale" più rischiosa e più difficile da applicare rispetto alla soluzione "protesi totale" (da qui, probabilmente la scarsità di impianti e la maggior diffusione della soluzione "totale"). 
In realtà si tratta di una ottima soluzione per gli indubbi vantaggi che essa presenta !!! 
E' sicuramente un intervento che richiede maggiore manualità da parte del chirurgo, dal momento che la sua curva di apprendimento è più lunga rispetto a quella della protesi totale. 
Tuttavia, se l'indicazione è corretta e la tecnica chirurgica precisa, i risultati sono eccellenti, sia nel paziente giovane che nel paziente anziano.
Nella mia casistica, la protesi monocompartimentale viene impiantata nel 70% circa dei casi di gonartrosi.

protesi ginocchio monocompartimentale parzialeLa protesi monocompartimentale può comprendere: il comparto femoro-tibiale mediale, il comparto femoro-tibiale laterale, o il comparto femoro-rotuleo (singolarmente o contemporaneamente).
Nel Centro di Chirurgia dell'Anca e del Ginocchio dell'Istituto Clinico Humanitas Gavazzeni e degli Istituti Clinici Humanitas, eseguo questo tipo di intervento routinariamente, spesso bilateralmente. Viene eseguito con accesso cutaneo e tecnica mini-invasiva. La durata media dell'intervento è 35-40 minuti.

Vantaggi della protesi monocompartimentale con tecnica mini invasiva:
  • Ridotti tempi chirurgici
  • No laccio emostatico
  • No apertura e violazione del canale midollare
  • Recupero post-operatorio estremamente rapido
  • Deambulazione autonoma (senza stampelle) possibile al massimo in 3 settimane




protesi monocompartimentale ginocchioOltre alla classica protesi monocompartimentale, presso il Centro di Chirurgia Protesica si eseguono anche impianti bi-monocompartimentali (sostituzione parziale di 2 dei 3 compartimenti del ginocchio) e l'impianto di una protesi monocompartimentale con contemporanea plastica del Ligamento Crociato Anteriore (indicazione limitata a soggetti attivi con età inferiore ai 55 anni).


L'impianto mono o bi-monocompartimentale può comprendere il comparto femoro-rotuleo 


protesi monocompartimentale, gonartrosi
Durata della protesi monocompartimentale:
La sopravvivenza di questo tipo di impianti è pari all'impianto di una protesi totale, con il vantaggio di un recupero più precoce. 

Complicanze
Le complicanze della protesi monocompartimentale sono le stesse della protesi totale, ma con un tasso di incidenza inferiore.

Personalmente ne consiglio l'impianto ogni volta che le condizioni e la sintomatologia lo permettano.


Clicca qui per ulteriori informazioni sulla protesi ginocchio monocompartimentale.

Hai bisogno di ulteriori informazioni sulle Protesi Monocompartimentali? Contattaci subito e chiariremo i tuoi dubbi!

Per vederlo, hai bisogno di Flash Player.
protesi monocompartimentale ginocchio
protesi monocompartimentale di ginocchio


Letture consigliate: