Specialista in Ortopedia e Traumatologia  - Master Universitario in "Patologia degenerativa del ginocchio"
RSS

Articoli recenti

Un nuovo sito
Necrosi testa femore: una guida per il paziente
Protesi monocompartimentale (parziale) di ginocchio: ma le indicazioni sono chiare?
Di ritorno dal Congresso nazionale
Ricostruzione del ligamento crociato anteriore: quale scelta per l’innesto?

Categorie

Anca
Ginocchio
powered by

Il Blog "Ortopedico"

Protesi monocompartimentale (parziale) di ginocchio: ma le indicazioni sono chiare?

Salve a tutti e bentornati su protesiancaeginocchio,com!
Ultimamente mi sono reso conto, che tra i miei colleghi "addetti" ai lavori, non vi è unicità di pensiero nelle indicazioni per una  protesi monocompartimentale di ginocchio
Non può che essere così viste anche le percentuali di realizzazione. Nella mia casistica di protesi di ginocchio, le protesi monocompartimentali (o bi-mono) sono più del 60% del totale. Percentuale ben lontana da tutti i colleghi che conosco operanti in altre sedi, per i quali spesso le protesi monocompartimentali sono zero (o quasi).
In una recente discussione su internet di un caso clinico, a cui ho partecipato attivamente, è venuto a galla il concetto che la maggiorparte degli ortopedici considerano come "limite" per l'indicazione ad una monocompartimentale, una deviazione dell'asse meccanico dell'arto (in varo o in valgo) inferiore ai 10°.... Peccato che il giorno dopo io abbia operato una paziente con una deviazione in valgo di 12° !!! (vedi casi clinici). Ma  mi è capitato di operare anche casi peggiori (ho operato un varo di 16°). 
Non vi è quindi unicità di veduta nelle indicazioni, soprattutto tra chi non applica attivamente la tecnica chirurgica. Approfondirò in uno studio retrospettivo che sto conducendo alcuni di questi aspetti controversi; al termine dello studio pubblicherò i risultati.
  

1 commento a Protesi monocompartimentale (parziale) di ginocchio: ma le indicazioni sono chiare?:

Commenti RSS
bonifacio duilio on sabato 22 marzo 2014 08:03
se posso, vorrei dare il mio contributo alla divulgazione della protesi monocompartimentale.Sono stato operato in data 25/02/2004 dal dott. Massaro,attualmente sto svolgendo la riabilitazione,atre settimane dall'intervento cammino e sono autosufficente,inoltre ho conusciuto una bella persona ed un medico serio e competente che mi ha spiegato tutta l'operazione nei minimi dettagli,grazie
Rispondi a un commento

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment